Silvio Berlusconi si ricandida per il 2013

Alfano conferma la volontà dell’ex premier di tornare a candidarsi per il Pdl

“L’inferno è ripetizione”. Lo diceva Stephen King nel suo libro “La tempesta del secolo”. Una ripetizione di eventi che portano al delirio o all’esasperazione. Un evento che continua a ripetersi senza mai mutare, come una goccia d’acqua che cade sulla roccia scavandola e sono certo che molti italiani, in cuor loro, avevano quel piccolo presentimento. Tipo quello che si prova quando si cammina nel deserto mentre si guarda in alto, notando uno stormo di ridenti avvoltoi volare in circolo sul proprio capo. Continua a leggere

L’Italia vende alla Siria tecnologie avanzate per organizzare la repressione

(fonte: www.publico.es  www.italiadallestero.info & http://wikileaks.org)

Il titolo è quello della testata spagnola Pùblico e l’articolo di Daniel Del Pino. Un articolo denuncia pesante viste le continue condanne al regime di Bashar al Assad. Già dall’inizio del 2011 l’Unione Europea ha inflitto mensilmente delle sanzioni a Damasco e nella dichiarazione del 25 giugno, il capo diplomazia europea Catherine Ashton – scrive Del Pino – ha descritto due normative dell’embargo che potrebbero colpire Intracom e Selex. La UE ha proibito l’esportazione di “materiali e attrezzature che possano essere utilizzati per la repressione interna”, aggiungendo restrizioni su “beni e tecnologie”. Continua a leggere

In Ricordo di Montanelli

[Una lettera di Indro Montanelli al suo collega americano Edmund Stevens scritta a metà degli anni ’50.  Il Fatto Quotidiano ricorda così lo storico giornalista a 10 anni dalla sua scomparsa [Clicca per visualizzare l’articolo originale]

Caro Edmund, il tuo richiamo agli scandali che da qualche anno rallegrano la vita italiana è per lo meno superfluo. Montagna, Anna Maria Caglio eccetera sono infatti, con la Lollobrigida e Sofia Loren, gli unici personaggi italiani su cui i tuoi compatrioti siano perfettamente informati e di cui parlino con competenza. Sanno tutto di loro: molto più di me, che non so quasi nulla. Ignorano un particolare soltanto: che questi scandali, nel nostro paese, sono una novità assoluta, e non ne rappresentano assolutamente il costume. E appunto per questo fanno tanto rumore. L’Italia non è un paese moralmente rigoroso. Al contrario, è un paese indulgente, dove il Peccato circola liberamente ed è accolto anche nelle famiglie più virtuose. Il Vizio, no. Ed è questo che nell’affare Montagna ha indignato gl’italiani, popolo di peccatori, sì, ma sani e gagliardi. Per meglio spiegarti il clima morale in cui noialtri, italiani medi, siamo stati educati, ti racconterò un piccolo aneddoto di famiglia. Continua a leggere

E in 27 città si corre il “Giretto D’Italia”

Tutti in bici a scuola e al lavoro: martedì 3 maggio è il bike to work day, in occasione del 1° campionato nazionale della ciclabilità urbana: maglia rosa ai Comuni con più ciclisti in circolazione. Testimonial dell’iniziativa i Tetes de Bois ed il concorso Legambiente ti mette i pedali premia i migliori foto/racconti su due ruote. Continua a leggere

Nucleare, ecologisti accusati di terrorismo psicologico

Catastrofisti o accusati di terrorismo psicologico. Termini del genere vengono utilizzati da chi è Pro Nucleare verso chi è contro; ma alla fine mi sembra sempre un modo di fare terrorismo psicologico, verso la controparte (il corvo che dice al merlo: “come sei nero!”). Continua a leggere

Montesi: Chiedo asilo politico alla Svezia poiché l’Italia impone il crocifisso

Lo scrittore Ennio Montesi si rivolge al primo ministro svedese poiché discriminato dal Governo italiano

ROMA – «Chiedo asilo politico al Governo della Svezia per gravi discriminazioni e persecuzioni religiose-politiche di presunta matrice razzista cattolica-fascista contro la mia persona, da parte del Governo Italiano». È quanto si legge nella richiesta di asilo politico che lo scrittore Ennio Montesi, Continua a leggere

Donne in Sella, al corso anche la Moreira

[L’intervista a Juliana Moreira è apparsa sul Resto del Carlino di Rovigo il 24 ottobre]

Ci sono motivi differenti che spingono una donna a salire in sella ad una moto. Storie diverse, diversi stili di vita e modi di vedere il mondo. C’è chi in famiglia ha sempre vissuto la passione per i motori come Chiara: “Chiedevo a mio fratello di usarla e mi diceva sempre di no, così ho deciso di venire qui”, o come Laura da sempre appassionata: “Anche mio marito sta prendendo la patente per guidare la moto, sarà una bella sfida”. Continua a leggere

Montesi un esposto contro l’ospedale di Jesi: “Ho subito l’imposizione forzata del crocifisso”

Ennio Montesi presenta esposto alla Procura della Repubblica, al Tribunale dei diritti del Malato e a Giorgio Napolitano per ipotesi di reato della Asur 5

“Sottolineo che non esiste alcuna legge dello Stato Italiano che induca la direzione di un ospedale pubblico ad obbligare l’imposizione del “crocifisso” ad un paziente-cittadino ricoverato in ospedale durante la propria degenza”.
Il 21 ottobre lo scrittore Ennio Montesi ha presentato alla Procura della Repubblica di Ancona, al Tribunale dei diritti del Malato e al presidente Giorgio Napolitano, un esposto contro l’ospedale di Jesi, in viale della Vittoria, facente parte della Azienda Sanitaria Unica Regionale n. 5. Continua a leggere

C’era una volta l’acqua

Ogni anno vengono “persi” milioni di metri cubi nelle condutture, con una perdita, a livello nazionale, che si attesta al 37%

Provate ad immaginare in un prossimo futuro, raccontare ai posteri: “c’era una volta l’acqua per tutti, era talmente abbondante, che nove litri li usavamo per spazzare via l’urina dal water, e milioni di litri, sparivano dagli acquedotti. Ma a noi non interessava, perché tanto di acqua ne avevamo in abbondanza”. Continua a leggere

L’Italia nostra, vista dagli altri (e forse non sono comunisti)

Alcuni ci ridono dietro, altri invece ci osservano preoccupati. E se in Italia il Capo del Governo parla di giornali e giornalisti di sinistra, cosa dirà di quelli esteri?
Lo Svenska Dagbladet, in un articolo di Johan Wennström intitolato “Italiens Jan O Karlsson gör det igen” (Lo Jan O Karlsson italiano non si smentisce, un politico svedese molto noto per le sue gaffe), parla di Berlusconi e del voto di fuducia. Continua a leggere