Due pesi e due misure per valutare le leggi “ad personam”

Una nuova legge “Ad Personam”, ma stavolta non è stato Silvio a farla, ma una buona parte del mondo politico per scavalcare una sentenza del Consiglio di Stato, per l’opera di riconversione della centrale Enel di Polesine Camerini, nel comune di Porto Tolle, in provincia di Rovigo. Continua a leggere

Scippato il referendum sul nucleare

Il governo fa dietro front sulla questione nucleare, ora si teme per il raggiungimento del quorum.

Soprassedere al programma nucleare, con l’abrogazione di tutte le norme previste per la realizzazione di impianti nucleari in Italia, può significare due cose: una chiara ammissione di sconfitta o semplicemente rimandare la questione, quando il disastro di Fukushima cadrà nel dimenticatoio. Continua a leggere

Rimpasti di Governo e benzina dalla cultura

[Sul fondo un elenco delle accise che attualmente gravano sugli italiani]

Rimpasti di governo, un tentativo di aumentare il numero dei sottosegretari, riforma della giustizia, trovare fondi per la cultura dalla benzina. Sul tavolo sono ancora in gioco: prescrizione breve, ddl intercettazioni e tante altre cose che effettivamente all’italiano medio non servono per uscire dalla crisi. Continua a leggere

Missili Cruise con uranio impoverito sulla Libia

[Alla fine del post è possibile scaricare il documento di Massimo Zucchetti in pdf]

Il Libia, nel peggiore dei casi, si avranno oltre 6mila casi di tumore nell’arco di circa settant’anni. Massimo Zucchetti del Politecnico di Torino (in Italia), ha eseguito il calcolo su mille missili cruise che potrebbero essere sparati sullo stato africano, contenenti uranio impoverito. Continua a leggere

Nucleare – A Fukushima il terzo incidente più grave della storia

Legambiente: “Diciamo No alle centrali EPR in Italia già bocciate da Francia, Gran Bretagna e Finlandia per problemi di sicurezza”

Quello di Fukushima è stato il terzo incidente più grave avvenuto in una centrale atomica nella storia. E non è finita. La situazione continua ad essere grave e l’allarme non accenna a scendere per i rischi di nuove esplosioni negli altri reattori e perché ancora non si è in grado di capire se nel nocciolo dei due reattori più colpiti si sia avviata la pericolosissima fase di fusione. Continua a leggere

Rovigo – Habemus Pupi

Da sinistra il direttore Finesso, Geremia Gennari ed il commissario Vitti

Geremia Gennari torna alla guida del parco dopo oltre due mesi di commissariamento, ma senza il voto del centrosinistra.

Habemus Pupi. Fumata bianca, quindi, dalla sede del parco del Delta del Po Veneto, che venerdì scorso ha rieletto Geremia Gennari, detto Pupi”, presidente dell’ente parco, dopo oltre due mesi di inutile commissariamento. Continua a leggere

Rovigo – Sta per finire il sequestro “lampo” del Parco

Doveva essere un “sequestro lampo”, ai danni comunque della comunità deltina, quello effettuato dalla Regione Veneto, o meglio definito un “blitz” della Lega dal Presidente della Provincia Tiziana Virgili, ma il commissariamento del Parco del Delta del Po è durato più a lungo di un solo “weekend”, come aveva assicurato il presidente Luca Zaia. Continua a leggere

Veneto. My Air: sia fatta giustizia

Persi 600 posti di lavoro, la Cgil e la Filt Cgil non escludono la possibilità di costituirsi parte civile nel processo

My Air: Due arresti (Vincenzo e Luca Soddu, fondatori di My Air) 8 provvedimenti di interdizioni e numerose perquisizioni in Italia e all’estero, è quanto è stato eseguito dalla guardia di finanza su disposizione dell’autorità giudiziaria, nella giornata di ieri. Continua a leggere