Suicidi degli imprenditori, Zaia punta il dito contro lo Stato

20130308-083909.jpg

“E’ ormai un bollettino di guerra. Questo dei suicidi degli imprenditori è soprattutto, per noi del Veneto, un fatto epocale, nuovo e complesso da gestire”. A dirlo è il presidente della Regione Luca Zaia con riferimento all’ultimo episodio verificatosi in Veneto.
Continua a leggere

Politiche 2013: Compriamo il tuo voto

6577c6b0fbc4ba9ae61ff6583dc67c84_XL

Ultimamente, nei monitor pubblicitari delle stazioni dei treni c’è una continua rotazione di spot elettorali. Tra tutti, spicca quello del Pdl. È l’unico momento in cui non viene proiettato un filmato, ma solo una immagine fissa che per diversi secondi lancia un semplice messaggio:

“Se vuoi che ti venga restituito l’Imu devi votare Pdl”.

Continua a leggere

Speciale Elezioni 2013 – Futuro a rischio con la legge Porcata

Roberto Calderoli, ideatore del Porcellum

Roberto Calderoli, ideatore del Porcellum

Tutte le riforme fatte dal governo tecnico di Mario Monti, oramai lo sanno anche i sassi, hanno avuto un solo obiettivo: spremere la popolazione meno abbiente; ed è comunque un fatto da non dimenticare.

Anche la nuova legge elettorale, con il taglio del numero dei parlamentari e l’abolizione del Porcellum, era una riforma estremamente urgente, sia per garantire una stabilità politica, sia per permettere un ulteriore taglio importante alla spesa pubblica.

Appurato con i fatti, quindi, che il sacrificio doveva essere fatto solo da quella parte della popolazione già vessata in passato (avete visto patrimoniali serie?) ora si dovrà tornare alle urne con la consapevolezza che non si potrà scegliere il proprio candidato e che per i prossimi cinque anni dovremo mantenere un elevato numero di parlamentari, ottenendo gli stessi problemi che ha un’azienda con un esubero di personale (solo che questi “dipendenti” sono ben tutelati). Continua a leggere

La verginità (politica) ritrovata

Silvio Berlusconi torna in campo

Silvio Berlusconi torna in campo

Monti è il nemico degli italiani. Questa ora la nuova linea politica di coloro che lo hanno sostenuto sino a qualche giorno fa. Ad oltre un anno di governo il premier viene sfiduciato e lascia la poltrona, dopo aver ricevuto la lapidazione mediatica, per mano di coloro che credono di essere senza peccato. Continua a leggere

Lex Titia in salsa veneta (ovvero, come togliere potere decisionale al territorio sul Parco del Delta del Po)

La perimetrazione completa del parco aggiornata al 19 ottobre 2010

Intervista al consigliere Angelo Motta che lancia l’allarme sul disegno di legge della Regione Veneto che toglierebbe poteri decisionali al territorio, inserendo solo figure nominate dalla giunta regionale e dal presidente.

“Paroni a casa nostra!” è sempre stato il motto legista, ovvero lasciare al territorio di decidere del futuro, eppure, il nuovo disegno di legge sui parchi sembra togliere questa possibilità.

Sulla questione il consigliere del Parco Regionale Veneto del Delta del Po, Angelo Motta, delegato dalla presidente della Provincia Tiziana Virgili, ha presentato un ordine del giorno (firmato anche dall’altro consigliere del parco e assessore provinciale Marinella Mantovani) da discutere nel prossimo consiglio del parco, perché si dia mandato ai consiglieri regionali di creare un emendamento comune contro la normativa voluta dalla giunta Zaia.  Continua a leggere

Silvio Berlusconi si ricandida per il 2013

Alfano conferma la volontà dell’ex premier di tornare a candidarsi per il Pdl

“L’inferno è ripetizione”. Lo diceva Stephen King nel suo libro “La tempesta del secolo”. Una ripetizione di eventi che portano al delirio o all’esasperazione. Un evento che continua a ripetersi senza mai mutare, come una goccia d’acqua che cade sulla roccia scavandola e sono certo che molti italiani, in cuor loro, avevano quel piccolo presentimento. Tipo quello che si prova quando si cammina nel deserto mentre si guarda in alto, notando uno stormo di ridenti avvoltoi volare in circolo sul proprio capo. Continua a leggere

L’Italia vende alla Siria tecnologie avanzate per organizzare la repressione

(fonte: www.publico.es  www.italiadallestero.info & http://wikileaks.org)

Il titolo è quello della testata spagnola Pùblico e l’articolo di Daniel Del Pino. Un articolo denuncia pesante viste le continue condanne al regime di Bashar al Assad. Già dall’inizio del 2011 l’Unione Europea ha inflitto mensilmente delle sanzioni a Damasco e nella dichiarazione del 25 giugno, il capo diplomazia europea Catherine Ashton – scrive Del Pino – ha descritto due normative dell’embargo che potrebbero colpire Intracom e Selex. La UE ha proibito l’esportazione di “materiali e attrezzature che possano essere utilizzati per la repressione interna”, aggiungendo restrizioni su “beni e tecnologie”. Continua a leggere

Enel primo “produttore” di Co2 in Italia (e il quarto in Europa)

Greenpeace ha reso noto i dati pubblicati dal Carbon Market Data, l’istituto che raccoglie dati sulle emissioni di anidride carbonica in Europa da parte dei grandi impianti industriali.
I numeri parlano chiaro e sembrano dare ragione all’associazione ambientalista: 78milioni di tonnellate di CO2 emesse solo nel 2011 e questo rende il colosso energetico il primo emettitore assoluto in Italia ed il quarto in Europa. Continua a leggere